In Primo Piano

I responsabili scientifici dell’evento, Giuseppe Coppola, dirigente medico della U.O.C. di Cardiologia del Policlinico Universitario “Paolo Giaccone” di Palermo, e Giuseppe Sgarito, dirigente medico della U.O.C. di Cardioligia dell’Arnas Civico – Di Cristina Benfratelli di Palermo hanno iniziato a lavorare su questo progetto che per la prima volta è interamente dedicato alla fibrillazione atriale e al suo trattamento

Leggi l'articolo completo...

L’angioplastica coronarica (PTCA) può essere eseguita al termine della coronarografia diagnostica. Consiste nel dilatare un restringimento (stenosi) coronario che riduce il flusso del sangue al cuore mediante uno o più gonfiaggi di un catetere a palloncino.Molto spesso al termine della dilatazione può essere necessario l’impianto nella sede di dilatazione, di una o più protesi metalliche a forma di tubicino, chiamate stent.

L'Angioplastica Coronarica

Negli ultimi anni l’attenzione sulla malattia del microcircolo coronarico si è fatta sempre maggiore; anche le ultime linee guide ESC sullo STEMI pubblicate nel 2017 hanno identificato una nuova categoria di infarto miocardico.

Malattia del microcircolo coronarico

Video informativi pubblicati su YouTube inerenti: il 1° meeting a Palermo "What's up on: atrial fibrillation ablation“; L'angioplastica coronarica; L'impianto di stent in aorta toracica; Il Forame Ovale Pervio (PFO); L'impianto transcatetere di valvola aortica (TAVI).

Video Informativi